Home / Razze di gatti

Razze di gatti

Quante razze di gatti esistono? Qui conoscerai tutte le razze dei gatti dal trovatello al pelo lungo, alimentazione, prezzi e differenze comportamentali

Gatto Turco Van: carattere e prezzo

Gatto Turco Van: carattere e prezzo

Il Gatto Turco Van o Turkish Van è l’unico tra tutti i felini domestici che non si fa il minimo problema all’idea di doversi buttare in acqua per seguire una preda, che sia un pesce o un’anatra. Non ama nuotare, ma si butta lo stesso, e molti pensano che questa razza felina sia piuttosto longeva anche per questo. Ha una vita media di circa 18 anni e l’ideale è tenerlo in un appartamento con giardino. Il Gatto Turco Van o Turkish Van non è un animale adatto a tutti a causa del suo carattere bizzarro e scaltro. E’ un micio a pelo semi lungo, col mantello è tutto bianco, di colore uniforme, a parte le sue due classiche e tipiche macchie rossastre situate sulla testa (che possono essere blu, nere o tortie), separate da una striscia bianca e una coda colorata. Ha una corporatura di dimensioni medie, piuttosto allungata e muscolosa, le femmine sono …

Continua »

Gatto Blu di Russia: carattere e prezzo

gatto blu di russia

Gatto Blu di Russia: avete capito bene, è un micio blu e proveniente dalla Russia ed è a pelo corto. E’ una razza ufficiale dal 1912, il Gatto Blu di Russia, e nella prima guerra mondiale ha anche rischiato di estinguersi, ma è poi arrivato fino a noi. Chiamato Russian Blu o Blu Rosso, non è un gatto comune, specialmente in Italia, ma è veramente bello. Scopriamo insieme l’aspetto, il prezzo e il carattere di questo micio tanto particolare tra la rosa di razze feline. Le origini precise del Russian Blu non sono ancora note: si sa che questi esemplari felini erano presenti nel nord-ovest russo, precisamente nella città portuale di Arcangelo. I marinai, come spesso succedeva, imbarcavano questi mici per ospitarli in stiva: il loro lavoro era di dare la caccia ai topi. Purtroppo, questi animali facevano una brutta fine a causa del loro mantello, usato per confezionare colbacchi, …

Continua »

Gatto Manx: carattere e prezzo

gatto manx

Il gatto Manx, chiamato anche gatto dell’Isola di Mann, è un felino inglese che ricade nella categoria degli shorthair e somali, anche se li contraddistingue una caratteristica evidente: è un felino senza coda. Ma questo non significa che abbia problemi a comunicare o di equilibrio, visto che è un cacciatore professionista. A questa razza di gatto bastano pochi e rapidi movimenti per stanare la sua preda. E’ il micio preferito per chi ama la vita di campagna, in quanto ama l’aria aperta e dare la caccia ai piccoli roditori. Tuttavia, è un esemplare che ha bisogno di cure pe il suo pelo particolare, oltre ad avere un prezzo alto per via della selezione della razza. Gatto Manx: carattere Pur essendo un grande predatore, con gli umani il gatto Manx si dimostra molto affettuoso e giocherellone. Ha un carattere un po’bizzarro, perché ha dei comportamenti simili a un cane più che …

Continua »

Gatto American Shorthair: carattere e prezzo

gatto american shorthair

A dispetto del nome, il gatto American Shorthair discende dal gatto europeo. Le origini di questo felino, probabilmente, sono da riscontrare nelle prime colonie americane: ormai si sa che gli antichi navigatori usavano portare dei gatti nelle navi allo scopo di cacciare i topi. Nelle Americhe l’American Shorthair diventò un gatto molto apprezzato dai contadini e anche dai minatori, tanto che nel XIX secolo diventò una vera e propria razza diffusa e selezionata, in modo che questo animale a pelo corto diventasse di compagnia, ma non perdesse le sue doti da cacciatore. Perché questo gatto a pelo corto è un vero portento nel cacciare e un gran saltatore. Ecco le caratteristiche principali di questo felino e il prezzo. Gatto American Shorthair: caratteristiche Robusto e proporzionato, non troppo tozzo, di taglia medio grande, l’American Shorthair è un animale muscoloso, agile e potente. La sua testa è larga e dalle forme arrotondate, …

Continua »

Gatto Persiano: carattere e prezzo

gatto persiano

Il gatto persiano è il perfetto felino domestico: è adatto per i bambini, per gli anziani e per chi ama le coccole. Il felino perfetto è il frutto di un lavoro di selezione accurato grazie a degli allevatori seri e pazienti che hanno “creato” il persiano partendo dal gatto d’Angora, il che è straordinario visto che questa razza di gatto è l’opposto del carattere coccolone del tipico persiano che sta appollaiato sul divano dall’aspetto massiccio con zampe corte e tozze e dal pelo lungo. Del resto, è un gatto per gli aristocratici, in quanto la Regina Vittoria ne aveva uno di colore blu alla sua corte. Gatto persiano: carattere Il carattere del gatto persiano non è certo intuibile dal suo portamento aristocratico. L’animale è veramente docile e pacifico, addirittura un bambinone. Il gatto persiano è uno di quelli più adatti per tenere compagnia ad anziani e bambini e a quei …

Continua »

Gatto del Bengala: carattere e prezzo

Gatto del Bengala: carattere e prezzo

Il gatto del Bengala (codie EMS: BEN) appartiene alla categoria dei gatti a pelo corto e somali, conosciuto anche come gatto leopardo, Bengalese  o Bengal, è una razza felina riconosciuta dal 1991 ed è stata ottenuta grazie all’incrocio tra esemplari di gatto domestico con gatti selvatici, rispettivamente delle specie Felis Bengalensis e Prionailurus bengalensis. Questo felino si riconosce subito: amante dell’acqua, mantello caratteristico da leopardo. E’ grazie a Jean Sudgen che decise di accoppiare il suo gatto leopardo asiatico con un gatto domestico, per ammansire la razza, e al Dr. Centerwall, il quale studiò la leucemia virale felina a seguito di questo particolare incrocio, che la specie si consolidò. Coccolone, vivace e amante della compagnia, anche se il carattere è da scoprire piano piano. Il carattere del gatto del Bengala non rispecchia le sue origini selvatiche: dolce, intelligente, affettuoso e leale. Molto curioso e attivo, va molto d’accordo con l’uomo e …

Continua »

Gatto Norvegese: carattere e prezzo

Gatto norvegese

Il gatto norvegese, meglio noto come gatto delle foreste norvegesi, è difficile immaginarlo in un salotto. Eppure questo felino si è dimostrato un ottimo animale da compagnia, molto mattacchione e più ubbidiente rispetto alle altre razze di gatti. Questo gatto delle foreste norvegesi si chiama anche Norsk Skogkatt e ha origini molto antiche, tanto da essere già protagonista nelle antiche leggende degli antichi abitanti: si narra che Freyja, dea dell’amore e della fertilità abbia usato un carro trainato da questi esemplari per cercare il marito scomparso, ma anche Thor, il dio del tuono, ha dovuto alzare un grosso gatto norvegese per dimostrare la propria forza. Leggende a parte, le origini di questa razza risalgono ai Vichinghi, i quali li portavano sulle navi per dare la caccia ai topi. Simili alle linci norvegesi, erano divise in tre razze chiamate lince-lupo, lince-volpe e lince-gatto, poi ribattezzato in gatto norvegese o gatto delle …

Continua »

Gatto Certosino: carattere e prezzo

gatto-certosino

Il Certosino è considerata una razza felina molto antica e pregiata. Ci sono varie leggende sulla sua origine, ma l’ipotesi più accreditata è che il gatto certosino esista dai tempi dei monaci che iniziarono ad allevare questi esemplari per proteggere granai e scorte alimentari dai topi. Infatti, il gatto Certosino nei monasteri era incaricato di vegliare anche sui manoscritti, in modo che i famigerati roditori non si accanissero sui preziosi scritti. Il nome di questo straordinario esemplare felino deriva senza ombra di dubbio dalla zona della Grande Chartreuse, in cui nell’XI secolo i monaci Certosini avevano un monastero proprio lì e allevavano gatti dal tipico mantello grigio-blu. Merito dei Crociati di ritorno dalla Terra Santa: per sdebitarsi dell’ospitalità, hanno regalato loro questi bellissimi felini. Ci sono un sacco di leggende sul gatto certosino: dall’allevamento per scopi alimentari, a quello per la sua folta pelliccia, molto simile a quella della lontra: …

Continua »

Gatto British Shorthair: carattere e prezzo

gatto-british-shorthair

Il gatto British Shorthair è un gatto a pelo corto, come si evince dal nome, ma è anche il felino più diffuso in Europa. E’ un gatto di taglia media, proviene dalla Gran Bretagna e i suoi esemplari hanno varie colorazioni. E’ molto mansueto, adatto per la vita all’aria aperta, ma anche a stare in appartamento. Il carattere di questo gatto non è tipico dei felini, ma il British Shorthair è un gatto a tutti gli effetti. British Shorthair, carattere e prezzo La razza British Shorthair risulta essere un incrocio tra felini portati in Gran Bretagna dai Romani e dei gatti selvatici nativi del luogo. Fino al XIX questo gatto era selvatico, poi c’è stata la selezione della razza partendo dal colore blu e ottenendo gli esemplari che conosciamo oggi. L’esordio in blu è datato 1871 all’esposizione felina del Crystal Palace, ma a quel tempo il felino British Shorthair si …

Continua »

Gatto Sacro di Birmania: carattere e prezzo

Gatto sacro di Birmania: caratteristiche mantello, carattere e prezzo

Il gatto sacro di Birmania, o comunemente chiamato gatto di Birmania, è un felino amabile, docile e amichevole. La razza del gatto di Birmania è veramente elegante, nonostante la stazza massiccia che contrasta con gli occhi blu. A differenza delle altre razze feline, per questa esiste uno standard preciso riguardo le caratteristiche genetiche, cosa che rende difficilissima la selezione: può essere affetto da strabismo, dalle cosiddette macchie di latte, dal nodo alla coda e altri difetti fisici che lo escludono solamente dalle mostre feline e dalla riproduzione,  non certo dal salotto di casa. Sacro di Birmania: caratteristiche mantello e colori Un gatto di Birmania da esposizione ha caratteristiche fisiche perfette: buona struttura, bella testa, buon profilo, impeccabile guantaggio, ma la selezione è talmente spietata che basta poco per escludere il felino dalla carriera espositiva. Per quanto riguarda il suo aspetto, il gatto sacro di Birmania è di media grandezza, quindi …

Continua »