Home / Notizie

Notizie

Come curare la dissenteria nel gatto

Come curare la dissenteria nel gatto

Molte persone spesso di fronte a problemi di dissenteria del proprio gatto non sanno come comportarsi. Del resto, nel vedere il proprio amico peloso stare male, ci si fa prendere dal panico o si ricorre a rimedi fai da te, che in realtà non migliorano la situazione. Per sapere come aiutare il proprio felino domestico si dovrebbe scoprire cosa sta causando quel problema. Le causa infatti potrebbero dipendere da un cambio di alimentazione, dalla presenza di parassiti interni, da qualche intolleranza alimentare o nei casi peggiori ci potrebbe essere qualche tumore o malattia renale. Ecco perché è importante quando il proprio cagatto ha la dissenteria osservare bene se vi sono anche altri sintomi in modo da informare adeguatamente il veterinario al fine di curarla correttamente. Per capire se la dissenteria è legata ad un problema gastrointestinale o nasconde qualche patologia si possono mettere in pratica alcuni consigli di pronto intervento. Dissenteria: come riconoscerla La presenza di feci molto liquide …

Continua »

Aristogatti a Bologna: ecco i gatti più amichevoli con i bambini

I gatti più amichevoli con i bambini

Il luogo comune più diffuso vuole il gatto come un animale solitario, che ama stare stare sulle sue. Che siano rari quelli che si lasciano avvicinare, figurarsi a giocare con i più piccoli. E poi leggende metropolitane riguardanti ad esempio fantomatiche allergie generate dal pelo dei gatti sui neonati o sul loro essere gelosi verso i padroni quando ci sono nuovi arrivi in casa. Queste sono tutte generalizzazioni sbagliate frutto di pregiudizi: può certamente capitare che esistano esemplari con caratteri difficili (d’altronde ognuno ha il proprio, gli animali non sono esclusi), eppure i gatti di norma amano le coccole e i giochi, i momenti di relax in braccio al padrone come quelli di attività frenetica. Esistono addirittura razze più propense per indole giocosa e adatti alla vicinanza dei bimbi: ad esempio il Maine Coon, originario degli Stati Uniti e dotato di una certa prestanza fisica che lo rende resistente a …

Continua »

Che verso fa il gatto nel mondo

Che verso fa il gatto nel mondo

In ogni Paese c’è un modo differente per riferirsi al miagolio e al suono delle fusa: se il gatto italiano dice miao e quello inglese meow, scopriamo come viene identificato il verso del gatto in 10 lingue del mondo Come si dice “miao” in giro per il mondo In ogni paese c’è un termine specifico per indicare il miagolio emesso dai nostri amici gatti: si tratta di parole onomatopeiche che vengono usate soprattutto nei fumetti per descrivere il caratteristico verso di questi animali. Dal semplice miao in italiano al più complicato nyan nyan giapponese, il quale ha pure un significato specifico. Scopriamo come miagola il gatto nelle altre lingue del mondo. Miao nelle diverse lingue In Italia, dalle Alpi agli Appennini, dal mar Adriatico al mar Tirreno i gatti italici fanno un unico verso nonostante i tanti dialetti: miao. Invece per indicare le fusa si usa il termine prrr e …

Continua »

Festa Nazionale del Gatto 2018 Italia: quando si festeggia, storia e origini

Festa del Gatto 2018 in Italia

Il 17 Febbraio 2018 in Italia è il giorno dell’anno dedicato al più infedele degli animaletti da compagnia e ha una storia molto particolare a livello nazionale e mondiale. Festa del gatto 2018, perché e come si festeggia in Italia Il gatto, animale domestico molto elegante e particolare che sembra avere molte qualità, tranne quella della fedeltà, ma non è vero. Molti amici a quattro zampe dotati di gommini e vibrisse esprimono gratitudine al padrone a modo loro, strusciandosi o addirittura accoccolandosi in braccio in momenti inaspettati. E’ senza dubbio un gatto indipendente e venerato sin dall’antichità (gli Egizi addirittura lo consideravano un dio), ma è anche vero che questo pelosetto è stato anche perseguitato durante il periodo dell’Inquisizione, perché associato alla Stregoneria. Purtroppo, ancora oggi questo animale è vittima di maltrattamenti e anche di proprietari negligenti. Per fortuna, esistono persone che si informano sulla salute del proprio felino, tanto …

Continua »

Gatti mancini, anche i felini hanno la zampa dominante

Gatti mancini, anche i felini hanno la zampa dominante

I gatti quale zampa preferiscono usare? Non ci crederete, ma anche i mici avrebbero la zampa prediletta, quella che muovono con più facilità, proprio come gli umani, possono essere mancini o destrorsi Hai un gatto mancino o destrorso? Il test Il tuo gatto è mancino o destrorso?  Ebbene sì, anche i piccoli pelosetti hanno una zampa dominante. A confermare questo, uno studio della Queen’s University di Belfast e pubblicato su Animal Behaviour. Di solito, sono le femmine quelle generalmente destrorse, mentre i maschi prediligono l’uso della zampa sinistra. Questo studio ha esplorato, per la prima volta, l’espressione del comportamento spontaneo lateralizzato nel gatto domestico, una specie che esibisce la polarizzazione motoria proprio sotto forma di preferenze della zampa. Scopo dei ricercatori è anche quello di comprendere, attraverso le preferenze della zampa, la vulnerabilità di un animale a condizioni di stress. I gatti hanno una zampa dominante I ricercatori si sono …

Continua »

Comunicazione gatti-uomini, presto i pet potranno parlare con noi

Comunicazione gatti-uomini, presto i pet potranno parlare con noi

Un docente di biologia alla Northern Arizona University sta mettendo a punto un algoritmo per tradurre le vocalizzazioni di cani e gatti in parole comprensibili agli umani. Algoritmo per parlare con i gatti Quanti appassionati di cani e gatti, non hanno sognato almeno una volta di poter tradurre in parole i concetti che i nostri amici a quattro zampe esprimono abbaiando, miagolando o muovendo baffi e coda? Ebbene conversare con gli animali domestici potrebbe tradursi in realtà: gli scienziati stanno studiando come tradurre le vocalizzazioni di cani e gatti e la loro mimetica in concetti comprensibili all’uomo. Linguaggio felino e umano Con Slobodchikoff, docente di biologia presso la Northern Arizona University e autore di “Chasing Doctor Dolittle: Learning the Language of Animals”, è uno degli scienziati che sta lavorando per migliorare il linguaggio tra umani e pet, forte degli anni di ricerche sui cani della prateria. La forma di comunicazione di …

Continua »

PetScene, nuovo Facebook per gatti e altri pet

PetScene, nuovo Facebook per gatti e altri pet

PetScene è un’applicazione, nata da un’idea di una cantante delle All Saints, la quale mette in contatto gli animali domestici con i loro proprietari oltre che con gattili, canili e rifugi per altri animali domestici: come funziona. PetScene, il Facebook per gli animali I vostri animali domestici hanno finalmente il loro social network. L’idea è nata da una star famosa, Nicole Appleton, cantante delle All Saints. E’ lei la madrina dell’applicazione interamente dedicata ai nostri pet.  Con PetScene, cani e gatti potranno chattare tra di loro e fare nuove amicizie pelose tramite i loro affettuosi e fedeli padroni. L’idea della cantante era unire in un’unica app l’amore per gli animali domestici e il desiderio di condividere le loro foto. Oltre a questo, PetScene è una sorta di divertente e interattivo Facebook solo per chi ha quattro zampe, baffi e coda. Oltre a connettere tra loro i padroni in maniera tutt’altro …

Continua »

Dog, primo gatto addestratore di cani di Support Dogs

Dog, il primo gatto addestratore di cani di Support Dogs

Un gatto con un nome improbabile e un lavoro che nessuno si sarebbe mai aspettato: Dog addestratore di cani con miagolii, fusa, baffi e coda! Primo gatto che addestra cani All’apparenza è un normale gatto comune nero e bianco che abita in un posto a dir poco inconsueto, ovvero in un centro di addestramento per cani. Adottato sin da quando era un cucciolo dal Support Dogs Inc. di St Louis, in America, in realtà il suo noe si deve pronunciare dee-o-jee. La mascotte pelosa del centro, però, ha dimostrato sin da subito che voleva guadagnarsi il titolo per merito e ha iniziato a “lavorare”. Di certo, il suo lavoro non è quello di dare la caccia ai topi, bensì di addestrare cani da assistenza per disabili. Sì, avete letto bene: un gatto che addestra Labrador, Golden Retriver e altri “cagnolini”. Perché un gatto per i cani da assistenza Gli addestratori …

Continua »

Gatto smarrito da 10 anni ritrovato dopo gli incendi della California

Gatto smarrito da 10 anni e ritrovato dopo gli incendi della California

Riuniti dopo dieci anni grazie ad un incendio: l’incredibile storia di Pilot, della famiglia Thompson e della campagna social GoFundMe Pilot è vivo, la sua storia Sembra una storia surreale: un gattone di 13 anni della California sopravvissuto  ai destanti roghi che hanno duramente colpito lo stato americano nei mesi scorsi, non senza qualche segno nel corpo peloso e nell’anima.  Ma Pilot, questo è il suo nome, si distingue non solo perché è uno dei mici salvati di una colonia non distante da Santa Rosa, la sua casa, bensì perché dal 2007 la sua famiglia aveva perso le sue tracce. I Thompson hanno incessantemente cercato il loro amato amico felino, ma invano. Immaginando per lui un tragico destino, ovvero un investimento o che fosse diventato la cena di un coyote,  per colmare il vuoto e dare affetto a un altro animale hanno preso un altro gatto, morto per cancro la …

Continua »

Romeo il gatto, la storia della mascotte dell’ospedale di Sanremo

Romeo il gatto, la storia della mascotte dell’ospedale di Sanremo

La vicenda sfocia in una denuncia contro il direttore sanitario dell’Asl, a presentarla è il presidente dell’Aidaa, perché lo spostamento di un gatto anziano si configura come reato di maltrattamento. #RivogliamoRomeoaCasa Sanremo, Aidaa difende il gatto Romeo e denuncia la Asl La vicenda di Romeo, il gatto che da oltre dieci anni si aggirava tra sala d’attesa del pronto soccorso e la portineria dell’ospedale di Sanremo, facendosi coccolare dai pazienti e che è stato adottato da un’infermiera dopo che l’Asl, a seguito di un esposto, ha applicato una normativa che vieta l’ingresso degli animali negli ospedali, registra ora una denuncia. A presentarla è il presidente di Aidaa (Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente), Lorenzo Croce: ha denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale Penale di Imperia la direzione sanitaria dell’ospedale di Sanremo. Il reato contestato è  violazione della legge sugli animali di affezione e per maltrattamento di animali, a …

Continua »