Home / Razze di gatti / Gatti a pelo lungo

Gatti a pelo lungo

Gatto Persiano: carattere e prezzo

gatto persiano

Il gatto persiano è il perfetto felino domestico: è adatto per i bambini, per gli anziani e per chi ama le coccole. Il felino perfetto è il frutto di un lavoro di selezione accurato grazie a degli allevatori seri e pazienti che hanno “creato” il persiano partendo dal gatto d’Angora, il che è straordinario visto che questa razza di gatto è l’opposto del carattere coccolone del tipico persiano che sta appollaiato sul divano dall’aspetto massiccio con zampe corte e tozze e dal pelo lungo. Del resto, è un gatto per gli aristocratici, in quanto la Regina Vittoria ne aveva uno di colore blu alla sua corte. Gatto persiano: carattere Il carattere del gatto persiano non è certo intuibile dal suo portamento aristocratico. L’animale è veramente docile e pacifico, addirittura un bambinone. Il gatto persiano è uno di quelli più adatti per tenere compagnia ad anziani e bambini e a quei …

Continua »

Gatto Birmano: carattere e prezzo

Gatto sacro di Birmania: caratteristiche mantello, carattere e prezzo

Il gatto sacro di Birmania, o comunemente chiamato gatto di Birmania, è un felino amabile, docile e amichevole. La razza del gatto di Birmania è veramente elegante, nonostante la stazza massiccia che contrasta con gli occhi blu. A differenza delle altre razze feline, per questa esiste uno standard preciso riguardo le caratteristiche genetiche, cosa che rende difficilissima la selezione: può essere affetto da strabismo, dalle cosiddette macchie di latte, dal nodo alla coda e altri difetti fisici che lo escludono solamente dalle mostre feline e dalla riproduzione,  non certo dal salotto di casa. Sacro di Birmania: caratteristiche mantello e colori Un gatto di Birmania da esposizione ha caratteristiche fisiche perfette: buona struttura, bella testa, buon profilo, impeccabile guantaggio, ma la selezione è talmente spietata che basta poco per escludere il felino dalla carriera espositiva. Per quanto riguarda il suo aspetto, il gatto sacro di Birmania è di media grandezza, quindi …

Continua »

Gatto Ragdoll: carattere e prezzo

Gatto Ragdoll: carattere e prezzo

Occhi azzurri e pelo “macchiato” particolare che rendono il gatto Ragdoll il felino più dolce e mansueto del mondo. Tra i cosiddetti gatti giganti è quello con la indole più angelica, tanto che nel Nord America lo chiamano anche Cherubino. Le origini della razza Ragdoll devono essere cercate oltreoceano, precisamente dall’allevatrice californiana Anne Baker, la quale ha saputo avere la pazienza di selezionare i vari gatti per creare la varietà felina Ragdoll. Come? Facendo accoppiare una gatta bianca di razza Angora e un micio Birmano. Dopo varie cucciolate, ha selezionato i cuccioli più mansueti, docili e affettuosi. Siccome è dolcissimo e si adatta anche a stare in appartamento, ragione per cui questo micio è molto popolare tra gli amanti dei felini italiani e americani. Ragdoll: caratteristiche e dimensioni Nonostante l’indole dolce, il gatto Ragdoll è noto per essere gigante, soprattutto il maschio. Addirittura, alcuni esemplari sono più grandi del Maine …

Continua »

Gatto Maine Coon: carattere e prezzo

Maine Coon: colori gatto, carattere e prezzo

Il gatto Maine Coon fa parte di una razza di origine nord americana, precisamente della regione del Maine, di cui è diventato anche il felino ufficiale. Letteralmente, il nome Maine Coon significa Procione del Maine a causa della sua coda simile al un procione. In inglese, viene anche soprannominato Racoon, ovvero orsetto lavatore, poi abbreviato in Coon. Ci sono diverse leggende che ricostruiscono la storia del gatto Maine Coon: la più diffusa sulle sue origini è quella di essere un incrocio tra una lince e un orsetto lavatore per via delle sue caratteristiche fisiche, ovvero grandi e pelose orecchie decorate con ciuffi e una coda grossa e inanellata. Un’altra leggenda dice che è un esemplare dei sei gatti d’Angora e che la regina Maria Antonietta, durante la Rivoluzione Francese, avrebbe preso diversi esemplari di questi felini e li avesse messi in salvo inviandoli proprio nel Maine. La spiegazione più plausibile …

Continua »