Home / Razze di gatti / Gatti a pelo lungo / Gatto Ragdoll: carattere e prezzo
Gatto Ragdoll: carattere e prezzo

Gatto Ragdoll: carattere e prezzo

Occhi azzurri e pelo “macchiato” particolare che rendono il gatto Ragdoll il felino più dolce e mansueto del mondo.

Tra i cosiddetti gatti giganti è quello con la indole più angelica, tanto che nel Nord America lo chiamano anche Cherubino.

Le origini della razza Ragdoll devono essere cercate oltreoceano, precisamente dall’allevatrice californiana Anne Baker, la quale ha saputo avere la pazienza di selezionare i vari gatti per creare la varietà felina Ragdoll.

Come? Facendo accoppiare una gatta bianca di razza Angora e un micio Birmano.

Dopo varie cucciolate, ha selezionato i cuccioli più mansueti, docili e affettuosi.

Siccome è dolcissimo e si adatta anche a stare in appartamento, ragione per cui questo micio è molto popolare tra gli amanti dei felini italiani e americani.

Ragdoll: caratteristiche e dimensioni

Nonostante l’indole dolce, il gatto Ragdoll è noto per essere gigante, soprattutto il maschio. Addirittura, alcuni esemplari sono più grandi del Maine Coon.

Ufficialmente, questo felino è catalogato come taglia medio-grande, visto che gli esemplari maschi pesano tra i 5 e gli 8 kg e le femmine arrivano fino a 5 kg.

Il Ragdoll ha diverse caratteristiche, ovvero il pelo molto morbido e setoso e gli occhi blu intenso, i primi segni di riconoscimento del felino di questa razza.

Gli occhi grandi e un po’ obliqui donano al muso un aspetto tra il dolce e il misterioso, aiutati anche dalla forma allungata del muso e dal mento pronunciato.

Il felino ha le zampe larghe e muscolose, molto atletiche, anche se questo felino non è molto atletico.

Tra i piedi ha un ciuffetto di pelo tra un dito e l’altro e sul muso ha una V bianca, rovesciata e simmetrica fra gli occhi.

Altra caratteristica del ragdoll è la gorgiera, ovvero un collare di pelo fitto che cinge il collo fino a formare una specie di giubbetto folto e vaporoso, anche in estate.

Il disegno del mantello è uniforme, sia sui guanti si a sulla maschera della testa.

I colori ammessi e registrati sono: seal point, blue point, chocolate point, liliac point.

Poi, ci sono anche esemplari guantati, vale a dire esemplari di gatto Ragdoll con la punta delle zampe bianca o pezzati di bianco.

Gatto Ragdoll: carattere e comportamento

Come riconoscere un Ragdoll ad occhi chiusi?

Questo gatto possiede una voce delicata e melodiosa, ma questo animale domestico predilige il contatto fisico con il padrone.

Il gatto ragdoll non deve rimanere mai solo, perché rischia di morire di tristezza: questa razza è veramente legata alla presenza umana.

Non ama affatto il rumore e la confusione, vuole la tranquillità di una casa, per questo predilige l’ambiente domestico ed è sconsigliato a chi sta tanto fuori per lavoro.

E’ il tipico gatto da appartamento e può condividere gli spazi con altri animali, purché non siano troppo vivaci.

La sua indole pacifica non significa che sia affetto da pigrizia e scarsa reattività. Semplicemente, è in felino tranquillo, dolce ed amabile.

Non è un gatto indifeso, però tende a dare fiducia e a curare il proprio padrone, specialmente se si è giù di morale o malati.

Un difetto molto fastidioso di questa razza di felino è la permalosità: guai a fargli un torto, rischia di stare in silenzio per ore, offeso e avvilito.

Ragdoll: cure e alimentazione

Se è ben curato, le aspettative di vita del gatto Ragdoll sono dai 15 ai 18 anni.

Bisogna spazzolargli il pelo regolarmente e in media ogni 2-3 giorni, usando uno specifico pettine a rastrello.

Quando è in muta, le spazzolate devono essere più frequenti per limitare la pericolosa abitudine di ingoiare il pelo morto mentre si lecca.

Meglio quindi somministrargli dei prodotti specifici per liberare l’intestino dalle palle di pelo.

Occhi e orecchie devono essere puliti con prodotti specifici e massima cura per le lettiere, in quanto il gatto non le tollera sporche e maleodoranti.

Per quanto riguarda l’alimentazione, il Ragdoll si nutre di cibo confezionato e fresco.

E’ un felino molto goloso, tanto che ama assaggiare di tutto.

Attenzione quindi a quello che mangia e limitare le porzioni, in quanto è molto vorace e non è mai sazio.

I cibi freschi e il cibo secco integrato con vitamine sono le soluzioni ideali per la razza in questione.

Gatto Ragdoll: prezzo

In Italia, il ragdoll si può trovare in certi allevamenti, mentre in USA è molto più diffuso.

Le mamme Ragdoll sono ottime madri, in quanto accudiscono i propri cuccioli con amore e dimostrano fiducia al proprio compagno felino, lasciandolo addirittura avvicinare ai piccoli, i quali nascono da 1 a 8 alla volta.

Appena nato, un felino ragdoll è bianco, ma crescendo le punte si colorano fino a prendere il colore definitivo del manto dopo le prime tre settimane di vita.

I cuccioli di Ragdoll si aggirano tra i 450 euro e gli 800 euro: la variazione dipende dal colore, dai genitori, dallo stato di salute e da altri fatori, coem la scarsa diffusione della razza nel nostro Paese.

Mondo Gatti: Elisabetta Coni

Elisabetta Coni
Content writer esperta dal mondo degli animali ed amante dei gatti mi presto volentieri a diffondere Notizie dal mondo degli amici a quattro zampe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *