Home / Educazione e comportamento / Grooming gatto: serve fare il bagno al micio se ha la lingua?
grooming lingua gatto

Grooming gatto: serve fare il bagno al micio se ha la lingua?

La scienza spiega il meccanismo di pulizia della lingua dei gatti per ripulirsi

I gatti sono noti per la loro capacità di auto pulizia: si lavano il pelo da soli usando la loro lingua, ecco già spiegato il perché passano gran parte della giornata a leccarsi e ripulirsi e il  perché non serva fare il bagno al gatto. La piccola lingua felina è rasposa, ricoperta da piccole papille che li aiutano nella pulizia ( il cosiddetto grooming), e un gruppo di ricercatori ha notato come questa specie di scaglie siano fatte quasi a forma di artiglio e funzionino come una sorta di velcro che pulisce automaticamente il mantello del gatto dalla sporcizia. Una leccatina dei nostri amici felini è un gesto di affetto e di pulizia, anche se il loro amore è ruvido e pungente!

Lingua felina per grooming: perché non serve fare il bagno al gatto

Per capire il funzionamento della lingua del gatto, questo team di ricercatori ha pensato bene di sporcare una coperta di gustoso cibo per gatti, per poi riprendere i movimenti dei felini per rimuovere e ripulire per bene tutta la zona attraverso speciali videocamere ad alta velocità. Successivamente, grazie a una stampante 3D, hanno riprodotto una lingua di gatto ingrandendola di quattro volte, in modo da avere la visuale di tutti i minimi dettagli. E’ così che hanno scoperto che le papille ruvide presenti sulla lingua dei mici sono delle vere e proprie curve a forma di uncino e molto taglienti, quasi simili ai loro artigli. La loro forma peculiare fa sì che quando esse urtano su qualcosa, ruotano in modo da penetrare nell’ostacolo e rimuoverlo definitivamente.

Lingua del gatto, il grooming ispirazione per il futuro

Una grandissima scoperta, non c’è che dire,  ma non ha contribuito a migliorare le conoscenze sulla fisiologia dei gatti e delle operazioni di grooming: lo scopo di questi scienziati era di arrivare a creare dei robot con movimenti più fluidi e non quelli a scatti, capaci di afferrare degli oggetti, proprio per emulare il movimento della lingua e delle papille dei nostri amati amici felini. Oppure, si potrebbero creare delle spazzole per capelli più funzionali, capaci di districare i nodi senza dolore. Del resto, è merito delle leccate ossessive che il pelo dei nostri mici è veramente lucido, pulito, splendente e senza nodi. E’ vero, soprattutto i gatti a pelo lungo necessitano di qualche spazzolata umana aggiuntiva, ma la muta è uan sorta di stress per il felino, anche perché la lingua non è una spazzola in cui il pelo si ferma. Purtroppo per i mici, finiscono per ingoiare più peluria del dovuto, provocando quindi i boli e i cosiddetti rigurgiti.

 

 

Mondo Gatti: Elisabetta Coni

Elisabetta Coni
Content writer esperta dal mondo degli animali ed amante dei gatti mi presto volentieri a diffondere Notizie dal mondo degli amici a quattro zampe.

Leggi anche...

gatti scatole rettangoli

Perché i gatti sono attratti dai rettangoli e dalle scatole

Sui social network si stanno diffondendo a macchia d’olio delle immagini di gatti che, attirati …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *