gatti scelta

Il comportamento amoroso e sessuale dei gatti è contraddistinto da un corteggiamento piuttosto lungo, e da un atto di accoppiamento vero e proprio che è molto breve. Stando alle più recenti osservazioni scientifiche, infatti, l’accoppiamento dei gatti ha una durata compresa tra i 5 e i 15 secondi, con il maschio che assume una posizione da dominatore nei confronti della femmina: le sale sulla schiena e con le zampe cerca di favorire la migliore postura per l’obiettivo… finale.

Non solo: la posizione di dominazione sulla femmina ha anche un risvolto pratico, per quanto apparentemente poco romantico. Evitare che la femmina si innervosisca eccessivamente per eventuali fastidi mostrati durante l’atto: un comportamento tutt’altro che raro!

Ad ogni modo, una volta terminato l’atto, l’annidamento degli ovuli fecondati avverrà entro due giorni dall’accoppiamento, e i gattini nati in uno stesso parto potranno appartenere anche a due padri differenti. Quanto i gatti vivono in gruppo, infine, è bene notare come avvenga una sorta di “sincronizzazione” tra l’estro delle femmine: una sinergia molto utile per permettere un miglior ordine delle nascite e consentire così un allevamento in comune dei giovani.

E voi? Avete delle specifiche curiosità sui gatti? Inviate le richieste alla nostra redazione: sarà nostro piacere svelarvi tutti i segreti sui mici in queste pagine!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here