Quante volte vi è capitato di vedere il vostro gatto che rovescia l’acqua sul pavimento, o immerge le zampe nella ciotola?

Le ragioni possono essere molteplici ma, di norma, sono relative al semplice istinto del micio, o alla sua voglia di scherzare.

Il gatto può infatti cominciare a schizzare l’acqua, invece di berla tutta (magari infilando una zampetta nella ciotola) non perché non gradisca, ma per gioco.

Per il gatto infatti l’acqua è una sostanza piuttosto insolita e, per tale motivo, non riesce a resistere alla sua “esplorazione”.

Non è inoltre detto che il micio sia per definizione avverso all’acqua.

Anzi, il rapporto tra i mici e l’acqua è di sicura attrazione: per loro l’acqua è una scoperta sempre nuova, e anche se all’inizio possono essere abbastanza titubanti, alla lunga la loro curiosità li spingerà a toccarli e il contatto con essa risulterà davvero molto piacevole.

Stabilito quanto sopra, ne deriva un facile trucco per favorire il bagnetto del vostro micio: prendere il gatto e riporlo con la forza dentro la vasca da bagno è il modo più semplice per “traumatizzarlo”.

Meglio invece aprire il rubinetto dell’acqua del proprio lavandino, e avvicinare gradualmente il micio, affinchè possa bagnare una zampetta, in maniera spontanea, sotto il suo getto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here