Home / Educazione e comportamento / Come calmare un gatto che miagola in continuazione
gatto che miagola

Come calmare un gatto che miagola in continuazione

Avete un micio che miagola in continuazione e non sta mai zitto? Ecco come fare per gestire questa situazione e capire l’animale: il gatto non miagola solo per noia, per fame o per richiedere attenzioni, bensì anche per manifestare vere e proprie malattie pericolose per il nostro piccolo amico felino

Motivi e cause del miagolio continuo di un gatto

Molti proprietari si lamentano del proprio gatto che miagola in continuazione. E’ normale che un gatto miagoli, è uno dei tanti modi che ha di esprimersi e di farsi capire dagli umani, solo che ci sono gatti più silenziosi e animali più chiacchieroni. Tra le razze, quelli più chiacchieroni sono certamente quelli appartenenti alla razza siamese o un incrocio siamese. In questo caso, è una caratteristica propria del micio e bisogna rassegnarsi a tenersi un gatto chiacchierone. A volte, il miagolio può essere sintomo di cause patologiche o di disagio. Come calmare quindi un gatto iperattivo e che miagola in continuazione? Prima di analizzare le varie cause, ecco alcune cose da non fare assolutamente: mai sgridare o picchiare l’animale, neanche se diventa particolarmente fastidioso. Può essere un comportamento dettato da una malattia. Infine, mai rincorrere il felino: penserebbe che sia un gioco o si spaventerebbe per questa reazione. Insomma, il messaggio sarebbe recepito in maniera sbagliata.

Gatto che miagola in continuazione: cause delle vocalizzazioni

Perché un gatto miagola tanto rispetto ad un altro? Potrebbero esserci differenze riguardo al carattere: come ci sono persone logorroiche ed altre silenziose, la stessa cosa vale per i mici. Possono però esserci delle cause ben precise di vocalizzazione eccessiva nei gatti. Come già detto, se il gatto è di razza siamese o è un incrocio, è una caratteristica specifica della razza. Altra ipotesi è che il gatto miagola per salutare il padrone quando rincasa. Il cane scodinzola e il gatto usa il miagolio: in questo caso basterà rispondere al saluto. Altra causa di miagolii è il calore. Maschi e femmine miagolano in maniera insistente per tutta la durata del periodo, notte e giorno. Unica soluzione è la sterilizzazione o castrazione. Il gatto ha un altro motivo per miagolare, ovvero la richiesta di cibo. Il micio inizia a passeggiare avanti e indietro di fronte al frigorifero o dove si tengono scatolette e croccantini: vuole mangiare. Questa è un’abitudine presa dal padrone quando era cucciolo. Ogni volta che il micino accennava un miagolio, gli arrivava la pappa. Per risolvere il problema, si può abituare il felino ad avere i pasti a degli orari fissi. Ultimo, ma anche correlato alla richiesta di cibo, è la richiesta di attenzioni. Vuole carezze e coccole se il padrone accorre da lui e inizia a fargli i grattini. Bisogna dare attenzione al micio quando è tranquillo, in modo da dissuaderlo a vocalizzare. Può essere che il micetto, abituato ad uscire, nei giorni di brutto tempo è irrequieto e miagoli. E’ normale, si lamenta perché non può soddisfare questo desiderio. Si capisce questo bisogno quando l’animale miagola davanti alla porta e inizia a graffiarla, saltarci contro o rimane seduto davanti all’ingresso dell’abitazione o alla gattaiola. E’ una fonte di stress: o si risolve facendolo uscire in un terrazzo riparato, oppure cercando di calmarlo con giochini e cibo. Attenzione a tenere la lettiera sempre pulita, una accorgimento in più per evitare di sentire i sui miagolii tutto il giorno.

Gatto che miagola continuato, patologie specifiche

Ci sono anche delle situazioni in cui il gatto si sente stressato o ha delle determinate patologie. Un trasloco, persino un abbandono, o un nuovo nato, o addirittura una vacanza può risultare veramente stressante nel micio e le conseguenze si possono manifestare anche dopo alcuni mesi. Oltre a miagolare, il felino tende a disseminare feci e urina. Diverso il caso di un gatto anziano. La vecchiaia del felino è un momento particolare: il loro cervello funziona diversamente da quello umano e può capitare che il micio tenda ad aumentare le vocalizzazioni. Prima di pensare che un gatto miagoli in continuazione per noia o per fame, meglio fissare una visita dal veterinario. Può succedere che il felino sia affetto da ipertiroidismo o da una insufficienza renale. Prendere la patologia in tempo può salvare la vita del proprio micio.

Gatto che miagola sempre, cosa fare per calmarlo

Ci sono diverse soluzioni per un gatto che vocalizza parecchio. Se il veterinario ha appurato che il micio è sano, basterà capire se è la fame, la noia o la richiesta di attenzioni a indurlo a vocalizzare. Se invece è affetto da ipertiroidismo o da insufficienza renale, il medico indicherà al padrone la terapia da seguire per farlo stare meglio. Ovviamente, se l’animale non è sterilizzato e miagola durante i mesi di calore, è meglio provvedere immediatamente. In caso di un gatto che invecchia, esistono degli integratori che migliorano le facoltà cerebrali e la circolazione. Il problema è solo somministrarglieli. Diverso il discorso in caso di stress: esistono dei feromoni che, diffusi nell’ambiente, fanno tranquillizzare l’animale. Altro accorgimento che si può adottare per calmare il micio, come fargli avere il cibo nella sua ciotolina in caso di altri felini per casa.

About Elisabetta Coni

Content writer esperta dal mondo degli animali ed amante dei gatti mi presto volentieri a diffondere Notizie dal mondo degli amici a quattro zampe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *